Ciclo del capello

/Ciclo del capello
Ciclo del capello2019-08-10T14:49:18+01:00

I capelli crescono in cicli ed è un processo lento. Per completare un ciclo, possono essere necessari dai 3 ai 5 anni.
Le tre fasi della crescita dei capelli

anagen-catagen-telogen

Anagen

Questa fase “attiva” del ciclo di crescita è anche la più lunga. Nel corso di tre/cinque anni, i capelli crescono un po’ ogni giorno. Una volta completata questa parte del ciclo, il follicolo entrerà nella cosiddetta fase catagen:

Catagen

Questa fase dura solo poche settimane.
Questa è la parte del ciclo di crescita dei capelli in cui la parte inferiore del follicolo pilifero, di solito chiamata “bulbo”, si contrae e si separa dal flusso sanguigno nel cuoio capelluto. Mentre sarebbe logico supporre che il follicolo sia morto, dal momento che non ha un apporto di sangue, in realtà non lo è. Sta entrando in uno stato di riposo.

Telogen

La fase successiva è la cosiddetta fase telogen, che può causare ansia in molte persone. Quando i capelli passano dalla fase catagen alla fase telogen, il follicolo rilascia il fusto del capello e i capelli si staccano dal cuoio capelluto.
Generalmente il follicolo si rigenera, si ricollega all’apporto di sangue nel cuoio capelluto e forma un nuovo capello. Il ciclo viene quindi ripetuto, a meno che non venga interrotto, ovvero quando si verificano diradamento o addirittura calvizie.

È perfettamente normale e non dovremmo preoccuparci che tra il 10% e il 15% di tutti i capelli sia nella fase telogen, in cui ogni giorno si perdono tra 100 e 200 capelli.

Quando hai notato che i capelli si stanno assottigliando, hai già perso circa il 50% dei capelli nell’area visibilmente interessata. Il 50%!!!
Come può essere? Tutto ha a che fare con la percezione visiva.

Spesso, la lunghezza dei capelli copre le aree colpite dalla caduta dei capelli, almeno in una certa misura. Tuttavia, una volta superata una certa soglia, la lunghezza non può più compensare la densità e la perdita di capelli diventa visibile.

Pertanto, nella maggior parte dei casi, la perdita eccessiva di capelli resta appena percettibile fino a quando il diradamento non è diventato piuttosto grave.

L’alopecia androgenetica è causata da un ormone noto come diidrotestosterone (DHT). Questo ormone aderisce a livello cellulare al bulbo del follicolo e influenza il modo in cui il follicolo riceve nutrimento. Nel corso del tempo, il follicolo non si riprenderà dalla fase telogen in modo così robusto come quando non era affetto dal DHT. La fase di crescita anagen si accorcia e il fusto del capello non cresce abbastanza o non matura fino al suo diametro completo. Questo fenomeno è noto come miniaturizzazione del follicolo pilifero. Nel mondo della perdita dei capelli e del ripristino, i capelli sani sono noti come “capelli terminali”, mentre quelli colpiti dal DHT sono chiamati “capelli miniaturizzati”.

I primi segni si manifestano con i capelli che non crescono più come prima. Può anche succedere di sentirli più sottili quando ci si pettina. Tuttavia, quando ti rendi conto di questi cambiamenti, probabilmente hai già raggiunto uno stadio avanzato di perdita di capelli. Pertanto, è meglio contattare un professionista esperto per aiutarti a capire se sei affetto dalla miniaturizzazione del follicolo pilifero. Gli esperti includono dermatologi, medici per il trapianto di capelli o di personale qualificato che lavori in cliniche specializzate in trapianto di capelli. Con l’aiuto di microscopi tecnici possono scoprire se i follicoli dei capelli sono miniaturizzati o se è qualche altra causa a influenzare il loro aspetto.

Tuttavia, quando senti che questo confronto è necessario, gli effetti del DHT di solito hanno già raggiunto uno stadio avanzato cui sono visibili. Quindi, se senti che i tuoi capelli sono radi, non così voluminosi come prima e che hanno cambiato consistenza, ti consigliamo di consultare uno specialista nel ripristino dei capelli in modo da studiare un piano individuale.